Tulipani, è ora di interrare i bulbi · come fare per salvarli da talpe e roditori

Presto, presto, che è tardi!
È ora di interrare i bulbi tulipani e gli altri bulbi a fioritura primaverile. Settembre e ottobre sono i mesi giusti per farlo, novembre se abiti in regioni a clima mite.

 

Come fare

  • si scava una buca profonda due volte e mezza il bulbo
  • si sistemano i bulbi a una distanza di 3-4 cm l’uno dll’altro
  • si ricopre la buca
  • si aspetta la primavera

Un consiglio

Se il vostro giardino è soggetto alla visita di talpe o topolini di campagna (molto probabile se avete nei paraggi maneggi e rimesse di mangimi e granaglie) ricordatevi di proteggere i tulipani! Il loro sapore è molto gradito ai roditori e rischiate di non veder spuntare nulla o di ritrovarvi fiore e foglie accasciarsi da un giorno all’altro perché qualcuno ha pensato di mangiarsi la cipolla. In commercio si trovano dei contenitori di plastica con il fondo forato (foto sopra). Si scava una buca grande come il contenitore, si sistemano le cipolle al suo interno e si copre con la terra: i bordi in plastica impediscono alle talpe di raggiungere i bulbi; i fori sul fondo permettono alle radici di affondare nel terreno.

oppure ricicla

Se non hai gli appositi contenitori per i bulbi (non è facile trovarli in commercio) sistemateli in un qualsiasi contenitore di plastica retato come i cestini delle ricotte o delle mollette da bucato. 

Cosa fare dopo la fioritura

Predilige un terreno ricco, fresco, ben drenato, una posizione soleggiata e frequenti annaffiature. A primavera, dopo la fioritura, vanno tolti i fiori appassiti, mentre vanno lasciati il fusto e le foglie, che continueranno a fornire nutrimento al bulbo. Al termine del ciclo vegetativo i bulbi possono essere tolti dal terreno e conservati in scatole o sacchetti di carta in un luogo fresco e asciutto e ripiantati in autunno a circa 10-15 cm di profondità e a 8-10 cm l’uno dall’altro.

Lascia un commento