Per molti anni ho avuto una pessima opinione delle piante d’appartamento perché tendevo ad associarle a quegli esemplari spelacchiati e polverosi che si incontrano negli uffici e nelle filiali di provincia. Poi le ho rivalutate e adesso non potrei immaginare di non averne almeno un paio in casa. Mi piacciono soprattutto quelle dalle foglie grandi dall’effetto “jungla” come l’Alocasia, la Monstera e il Ficus elastica. Sistemate in un angolo luminoso e lontano dai caloriferi prospereranno felici e il vostro salotto non vi ricorderà neanche lontanamente le ora di attesa in coda a uno sportello.

Esposizione

Se siete convinti di uccidere le piante solo con lo sguardo, partite con un Ficus elastica: non vi deluderà. Scegliete una pianta non troppo grande con tante foglie scure e nuovi germogli all’apice del fusto; meglio ancora se trovate un amico giardiniere disposto a regalarvi una sua talea: sicuramente più robusta di una pianta cresciuta in serra. Arrivati a casa sistemate il Ficus elastica in una stanza luminosa ma al riparo dai raggi diretti del sole, che potrebbero bruciare le foglie, e lontana da fonti di calore come stufe, caminetti e termosifoni.

Irrigazioni e concimazioni

Annaffiatela ogni volta che la terra si asciuga, anche tutti i giorni da aprile a settembre, vaporizzate spesso le foglie e pulitele dalla polvere con un panno umido. Durante il periodo vegetativo, dalla primavera all’inizio dell’estate, aggiungete all’acqua di irrigazione un concime per piante d’appartamento arricchito con sangue di bue. Con l’arrivo della bella stagione, se ne avete la possibilità, trasferite il Ficus elastica all’aperto purché al riparo dai raggi diretti del sole e dalle correnti. L’ideale sarebbe un porticato o un balcone esposto a nord.

Rinvaso e potatura

Ogni due anni, in aprile, il ficus si rinvasa con nuovo terriccio in un contenitore più grande se necessario. Meglio scegliere un vaso di coccio che lascia traspirare il terreno. Il ficus cresce piuttosto in fretta. Quando le dimensioni iniziano a essere scomode è sufficiente cimare le punte in primavera che potranno essere messe in acqua per ottenere nuove piante.

Ficus elastica
Famiglia: Moraceae
Genere: Ficus
Origine: zone umide tropicali
Aspetto: arboreo-arbustivo
Foglie: verde scuro, grandi, ovali, lucide, cuoiose, sorrette da corti piccioli sono lunghe fino a 30 cm
Moltiplicazione: margotta, talea apicale
Curiosità: il suo lattice bianco è usato per la produzione di cauciù