Le vecchia lampadina a incandescenza non serve più?

Se sei una flowers addicted puoi trasformarla in mini portafiori e darle nuova vita!

Da alogene a led le lampadine più amate restano quelle dal design a bulbo, spesso scelte come unico elemento decorativo al posto del lampadario. Un oggetto davvero troppo bello per essere gettato via. Con pochi attrezzi e un po’ di manualità puoi riciclare le vecchie lampadine alogene in modo creativo. Così ↓

Cosa serve

  • pinze
  • cacciavite
  • martello
  • un nastro
  • acqua
  • fiori

 

Come si fa

  1. con le pinze elimina la guarnizione che chiude la spirale di metallo della lampadina
  2. infila il cacciavite nella spirate e con il martello dai un colpo deciso (ma non troppo) per rompere la capsula in vetro che racchiude i filamenti
  3. sempre con l’aiuto delle pinze svuota completamente la lampadina

Fatto!
Ora non ti resta che appendere la lampadina, riempirla d’acqua e inserire i fiori.

Puoi legare insieme due o tre lampadine portafiori per decorare un angolo della casa oppure fissarle ai rami di un albero o a una trave del gazebo o del portico per una cena in giardino.

Le mie lampadine portafiori le ho fissate alle estremità di un nastro che ho appeso allo specchio del bagno. I fiori sono i protagonisti di febbraio nella Flower Farm: Helleborus e Leucojum vernum. Mi piace la sfumatura dei petali di questo Helleborus nato da seme: il vinaccia del fiore appena sbocciato richiama al colore caldo della cornice in legno dello specchio, il verde dei petali “maturi” è lo stesso dei gambi dei Leucojum vernum.

Idea alternativa

Dopo aver svuotato la lampadina, riempi il bulbo con olio per lampade e inserisci uno stoppino per trasformarla in una candela. In questo caso ti servirà un sostegno per appoggiarla su un piano: puoi usare della plastilina, del pongo o un tappo.