Fiordalisi per il matrimonio di Samantha e Max

1000 fiordalisi e due giorni di frenesia blu per il matrimoni di Samantha e Max.

Allestire un matrimonio richiede centinaia di steli e tantissime ore di lavoro tra progettazione, raccolta e composizione, ma è senza dubbio per noi l’occasione più creativa e gratificante: il completamento di intere stagioni di fatica in campo. 

Samantha e Max interessati a uno stile naturale e bucolico, a una produzione locale e a un’allestimento rispettoso dell’ambiente senza spugna per fioristi, mi hanno contattata a gennaio, dopo aver sfogliato il nostro catalogo online e la pagina Instragram. La prima richiesta sono stati i fiordalisi, il fiore preferito della sposa; la seconda le peonie bianche. Da quel giorno piano piano abbiamo avuto il tempo per conoscerci, mi hanno raccontato la loro idea di matrimonio e insieme abbiamo valutato tutte le alternative possibili e scelto insieme i fiori di stagione disponibili per il 1 giugno.

Fin da subito sapevo che non avremmo avuto difficoltà con i fiordalisi, mentre sarebbe stato difficile avere le peonie bianche, disponibili qui alla Farm a metà maggio. Temevo si sarebbero scoraggiati davanti all’imprevedibilità della stagione, invece, Samantha e Max hanno accolto con entusiasmo l’idea di un’allestimento naturale e a km zero, adattandosi alle bizzarrie del meteo.

Sei mesi prima del matrimonio sapevamo che avremmo avuto tutti i fiordalisi che la sposa desiderava, un faliage spontaneo e naturale e qualche tocco di bianco per far risaltare il blu in una chiesa romanica non troppo luminosa.

Quindici giorni prima del sì, Samantha e Max sono venuti a visitare la Farm dove hanno potuto valutare e scegliere personalmente ogni singolo ingrediente del loro allestimento floreale: dai fiori principali alle fronde.

Insieme ai fiordalisi abbiamo utilizzato ortensie azzurro chiaro di un vivaista specializzato non lontano dalla Farm, calle, nigella, camomilla, asparagina, felci, fronde di quercia, corniolo e ligustro.

Il bouquet della sposa

L’allestimento floreale in chiesa

Lascia un commento